top of page

Protesi fissa su impianti: corona singola, ponte, circolare.

La protesi fissa su impianti ha come obiettivo primario quello di rimpiazzare uno o più denti perduti o addirittura l’intera arcata dentaria ripristinando così una situazione fisiologica, in termini di funzione, estetica e confort, analoga a quella in cui era presente il dente o i denti naturale.


Nel suo insieme, la protesi fissa su impianti si avvale di tre elementi: impianto, moncone e manufatto protesico.


L’impianto viene avvitato nell’osso per questo, equiparato alla radice naturale del dente e considerato come una radice artificiale. Il moncone costituisce la porzione intermedia nonché elemento di connessione tra l’impianto da un lato e il manufatto protesico dall’altro.


Il manufatto protesico rappresenta la porzione a vista e viene realizzato in laboratorio dall’odontotecnico secondo le istruzioni impartite dall’odontoiatra. Esso può essere rappresentato da una corona singola, da un ponte, da un circolare oppure da una protesi (All-On-4; All-On-6) i quali possono essere connessi all’abutment mediante cementazione oppure viti di serraggio.


Le protesi su impianti possono essere realizzate in zirconio, in disilicato di litio, in ceramica fusa al metallo (PFM) o in composito. Si tratta di materiali attualmente riconosciuti validi che però vanno selezionati in funzione di ogni singolo caso.


 

Il Dott. Fabio De Fraia Frangipane riceve presso lo studio di Apice Nuovo (BN), per informazioni o per fissare un appuntamento contattaci al numero 376 058 3099 (anche su WhatsApp)

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page